Il comico e commentatore politico americano Jimmy Dore ha detto a Joe Rogan nel podcast “The Joe Rogan Experience” che gli effetti collaterali che ha sofferto dopo la seconda dose del vaccino COVID Moderna non si sono mai placati.

Dore ha anche detto di essere stato attaccato online e chiamato “no-vax” quando ha twittato sulla sua reazione avversa all’iniezione.

Dore ha detto di aver fatto il vaccino COVID perché ha un problema di salute sottostante – una rara malattia delle ossa chiamata osteomalacia ipofosfatemica – così il suo medico lo ha raccomandato.

No, non mi fido del governo o di Big Pharma, ha detto Dore, ma mi fido del mio medico “che mi ha salvato la vita”.

Dopo la seconda iniezione, fatta in aprile, Dore ha detto a Rogan che continua a soffrire di febbre, dolori al corpo, dolori articolari, spossatezza e torcicollo.

Dore ha detto che gli è stato anche detto da un medico che ha un’infiammazione cerebrale che è probabilmente causata dalla proteina spike nel vaccino Moderna.

Dore ha detto di aver twittato sui suoi sintomi per vedere se altri hanno avuto un’esperienza simile.

È allora che sono iniziati gli attacchi, ha detto Dore. “La gente ha cominciato a chiamarmi ‘no-vax'”, ha detto. “Ho detto: ‘No, ho fatto il vaccino’. Quando la gente ha una reazione a un vaccino sperimentale che non è approvato dalla FDA, si suppone che non si debbano sopprimere le reazioni. Bisognerebbe chiedere alla gente quali sono le reazioni, così si possono migliorare i vaccini”.

Dore ha detto che quando ha contattato il suo medico per gli effetti collaterali dell’iniezione, il suo medico ha detto che aveva in cura cinque persone proprio come lui, tra cui un neurochirurgo e un’infermiera.

Dore ha detto:

“Avevano paura di parlare dei loro sintomi perché temevano di essere ostracizzati e stigmatizzati. Che situazione incasinata, quando in questa cultura si politicizza la medicina, e i medici e i professionisti della medicina hanno paura di parlare dei loro sintomi”.

Parlare degli effetti collaterali dei vaccini COVID è una “questione folle e divisiva”, ha detto Rogan.

“La gente è così rabbiosa online”, ha detto Rogan. “Sono furiosi se qualcuno parla di effetti collaterali negativi, anche se le informazioni sono accurate”.

Ha detto Rogan:

“Si sta anche mettendo la gente in una posizione in cui Big Pharma rappresenta i “buoni” ora, cosa che non è mai successa prima, specialmente le stesse aziende che la gente criticava apertamente in passato e di cui ricordava le cause perse per aver nascosto informazioni sui risultati delle sperimentazioni e le cose successe durante gli studi. E queste stesse persone stanno ora ignorando ogni possibile effetto collaterale”.

Rogan ha accusato la Casa Bianca di diffondere false informazioni sui vaccini COVID.

Per esempio, alla domanda sulla “disinformazione sui vaccini” diffusa sui social media, Psaki ha detto in una conferenza stampa della Casa Bianca il 16 luglio che i vaccini COVID mRNA “sono approvati e sono passati attraverso il gold standard del processo di approvazione della FDA”.

Ha detto Rogan:

“Parlando di disinformazione online e di combattere la disinformazione, Jen Psaki ha distribuito disinformazione. Ha detto che è approvato dalla FDA e dal loro “gold standard”.

“Non puoi dire questo quando sei l’addetto stampa della Casa Bianca, perché non è una dichiarazione vera. È approvato per l’autorizzazione all’uso di emergenza perché siamo nel mezzo di una pandemia”.

Guarda il video: