Se centinaia di migliaia di persone in una democrazia protestano, bisogna ascoltarle, ha detto Russell Brand.

In un nuovo video, Brand ha evidenziato le proteste contro le restrizioni COVID, compresi i passaporti vaccinali e gli obblighi vaccinali, che hanno travolto l’Europa.

“Che posizione avete riguardo ai passaporti vaccinali?” ha chiesto Brand. “Pensate che i vaccini dovrebbero essere obbligatori? O pensate che il governo dovrebbe tenersi fuori dai vostri affari?”

Ad Atene, più di 4.000 persone si sono riversate nelle strade per protestare contro il governo greco che ha approvato l’obbligo di vaccinazione per gli operatori sanitari.

A Parigi, circa 160.000 persone si sono unite per protestare contro un disegno di legge che richiede passaporti vaccinali per entrare nei ristoranti, e l’obbligo di vaccinazione per gli operatori sanitari.

In Italia, migliaia di persone hanno protestato contro l’obbligo del governo di mostrare un “green pass” (un’estensione del certificato digitale COVID dell’Unione Europea) per entrare a concerti, cinema, musei, teatri e altri luoghi pubblici.

In Australia, circa 3.500 persone hanno sfidato l’ordine di rimanere a casa in tutto lo stato per protestare contro il lockdown di un mese di Sydney.

Una democrazia è “svuotata di significato”, ha detto Brand, se le uniche opinioni che si rispettano sono quelle delle persone che sono d’accordo con te.

Brand ha detto:

“Questa non è una democrazia. Questa è una dittatura autoritaria. Se così tante persone protestano su questa scala, e le loro voci non vengono ascoltate, allora puoi star certo di una cosa: non vivi in una democrazia”.

Guarda il video: