Una diciassettenne ricoverata con la sindrome di Guillain-Barré (SGB) — una condizione che ha sviluppato dopo la somministrazione di un vaccino anti COVID — dice di essere grata di non essere paralizzata e di non essere morta.

Shelby Allen, che abita nella contea di Dyer in Tennessee, ha detto di aver cominciato ad avere dolore alla schiena e un formicolio alle braccia alcune settimane fa ad un matrimonio. I suoi sintomi sono peggiorati al punto di ritrovarsi priva di sensibilità alle braccia e alle gambe nel corso di una partita di bowling con la squadra della sua scuola.

“Faccio parte della squadra di bowling della contea di Dyer, e ho notato, mentre tiravo la palla, di non sentire il braccio e le gambe,” ha detto Allen. “Quindi, mi sono spaventata.”

I suoi genitori l’hanno portata da un dottore a Jackson, Tennessee, dove le è stata diagnosticata la SGB. È stata ammessa in TI all’ Ospedale pediatrico Le Bonheur .

“Quando siamo entrati, il mio medico … mi ha detto subito di cosa pensava si trattasse. Ha detto: ‘Hai la sindrome di Guillain-Barré,’” ha detto Allen.

Il Dr. Nick Hysmith, direttore medico del reparto per la prevenzione delle infezioni a Le Bonheur, ha detto che si ha la SGB quando “il tuo sistema immunitario si confonde e prende di mira le tue cellule nervose, e questo porta alla debolezza.”

Ha detto che questa reazione avversa è “estremamente rara” e ha consigliato alle persone di vaccinarsi comunque.

Secondo la Mayo Clinic, i primi sintomi di SGB includono debolezza e formicolio alle estremità. I sintomi possono diffondersi rapidamente, portando eventualmente ad una paralisi di tutto il corpo.

Le persone con SGB di solito avvertono maggiore debolezza entro due settimane dall’inizio dei sintomi. La maggior parte dei pazienti SGB richiedono il ricovero in ospedale.

Secondo i dati del Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS), ci sono state 22 segnalazioni di casi of SGB in ragazzi dai 12 ai 18 anni in seguito a vaccinazione anti COVID, 21 dei quali attribuiti al vaccino Pfizer.

Tra il 14 dicembre 2020 e il 29 ottobre 2021, sono stati segnalati al VAERS 1.591 casi di SGB per tutti i gruppi di età, da persone vaccinate recentemente per il COVID.

Allen, che ha lasciato la TI a Le Bonheur, ha detto di voler camminare durante la cerimonia per il diploma.

“Dovrei essere in grado di camminare quando mi diplomo a marzo,” ha detto Allen. “Prenderò il diploma della high school. A quel punto dovrei essere in grado di camminare e sono determinata a farlo.”

Allen ha detto di sentirsi miracolata. “Potrei essere morta, o paralizzata.”

Come The Defender ha riportato il 5 novembre, Diane Ochoa, una sessantatreenne della Georgia sopravvisuta al cancro, ha avuto una diagnosi di SGB e polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica dopo la somministrazione della seconda dose di Pfizer.

In un’intervista esclusiva, Ochoa ha detto di essere sconvolta per il fatto che le lesioni da vaccino le hanno causato dei “dolori orribili,” l’hanno resa incapace di camminare da sola o badare a se stessa. Ochoa ha detto che adesso soffre di lesioni “molto peggiori” di quelle subite per la cura contro il cancro.

The Defender ha anche riportato la notizia di un adolescente del Texas diagnosticato con SGB poche settimane dopo aver ricevuto la prima dose di un vaccino anti COVID.

“Volevo vaccinarmi,” ha detto Wyatt McGlaun, che è all’ultimo anno di high school. “Sentivo che era la cosa giusta da fare. Volevo viaggiare e godermi la mia ultima estate prima del college”.

Poche settimane dopo la vaccinazione, McGlaun è divenuto debole ed aveva difficoltà a camminare. È stato ricoverato al CHI St. Luke’s Health dove gli è stata diagnosticata la SGB. Anche se McGlaun ha dichiarato di credere che il vaccino sia all’origine della malattia, i medici hanno detto che potrebbe trattarsi di una semplice “coincidenza.”